Gerarchia del File System

Scritto da il
💣 Lo sapevi che

Il file system di linux ha un organizzazione derivata da quella di UNIX?
Vediamo un po’ come son strutturati ed a cosa servono le cartelle. La prima con cui dobbiamo familiarizzare è sicuramente la root, ovvero / ( da non confondere con /root). Da qui parte il nostro sistema, normalmente non si può scrivere senza privilegi alti a questo livello e non è comunque mai una buona pratica (anche se io ogni tanto lo faccio, ma shhh)

Al di sotto troviamo:

boot : all’interno di boot troviamo i file di avvio, kernel ad esempio, grub ma anche a volte la cartella EFI, anche se quest’ultima potrebbe trovarsi in una cartella /efi a se stante in alcune distribuzioni.

bin : contiene i software binari che dovrebbero stare alla base del nostro os, quindi software che svolgono ruoli precisi e limitati ( come la bash, alcuni editor di testo primitivi, ls e altro)

sbin : sudo bin, ovvero binari che normalmente richiedono permessi di root, come chmod, mount, modprobe… può essere anche interpretata come system bin, ovvero binari necessari in fase di avvio del sistema ( fsck, swapon etc.. ) tuttavia a conti fatti, nella mia ci ho trovato altre porcherie varie tipo playonlinux 😂

lib : contiene le librerie software, ovvero dei particolari binari che non sono direttamente eseguibili, ma contengono funzionalità che servono ad altri software. lib contiene tipicamente librerie a 32bit

lib64 : come lib, ma a 64 bit

dev : qui troviamo i così detti device speciali, cioè dei file che rappresentano le nostre periferiche, come hard disk, joystick, mouse, webcam

etc : Qui ci potete trovare i file di configurazione ( generalmente suddivisi in cartelle ) dei vari programmi, ad esempio i file di avvio di bash globali ( profile ) o la cartella di configurazione dei driver (modprobe.d). Generalmente qui dentro, le cartelle finiscono con il suffisso .d, cioè directory

usr : sta per user-data e contiene in genere le installazioni software, con tanto di alcuni file di configurazione per ognuno di essi. Solo questa cartella, per quanta roba contiene, meriterebbe un trucco a se stante

media : questa cartella contiene generalmente i file system esterni montati, ma non tutte le distribuzioni la usano ( vedi arch). Controllate il suo contenuto se state cercando dove è stata montata la vostra penna usb!

mnt : sta per mount, e viene utilizzata anche questa per montarci un dispositivo, in genere è utilizzata dai programmi di installazione delle distribuzioni, quando appunto si installano nel vostro pc (montano al suo interno la partizione designata come nuova root)

run : sta per runtime, qui dentro vengono inserite informazioni riguardo la sessione desktop corrente. Alcune distribuzioni come arch utilizzano una loro subdirectory per montare dispositivi esterni ad esempio ( come la cartella media di cui sopra )

var : in questa cartella normalmente vi si trovano i log dei vari programmi in esecuzione, e vi si possono consultare

tmp : è una cartella per l’appunto temporanea, generalmente montata in RAM per non occupare spazio di archiviazione. I programmi la utilizzano per creare e scambiare file temporanei

home : la cartella forse che conoscete di più, al suo interno vi sono TUTTE le cartelle utenti. Specifico TUTTE, infatti la /home non contiene una home, ma TUTTE, pensare il contrario è un errore comune nei neofiti, sappiate quindi che al suo interno vedrete tante cartelle ognuna chiamata con il nome dell’utente di cui contengono una home. Ad esempio /home/nomeutente

/root : è la home dell’utente root ! Ovvero l’amministratore per eccellenza del nostro sistema